Nuove idee per via Mazzini

Tra i cittadini si sta creando spontaneamente su Facebook un gruppo per valutare le prospettive di via Mazzini. Dì cosa ne pensi sulla possibile riapertura con il sondaggio del momento.

Via Mazzini

Si chiama “Mazzini Futura” il gruppo su Facebook nato poco fa sulle prospettive per analizzare la situazione di via Mazzini e rielaborare dei concetti che la possano riportare “in vita”. Aderiscono al gruppo, che resta aperto a chi vuole farne parte, architetti, commercianti e cittadini di Bussolengo. Come si legge nella pagina di presentazione di “Mazzini Futura”, si tratta di “un incubatore di idee organizzato e promosso da cittadini di Bussolengo. Il gruppo è orientato alla comprensione e analisi delle cause che hanno portato all’abbandono della via Mazzini e alla raccolta di idee e proposte che possano portare vitalità al centro storico di Bussolengo”.

Parallelamente quindi alla conferma da parte del sindaco Mazzi dell’avvio di uno studio tecnico sulla possibilità di riaprire la via al traffico, nasce quindi questo gruppo “dal basso”, ovvero dai cittadini e dai commercianti, quelle persone che vivono per prime la situazione di via Mazzini.

Come proposto al sindaco tramite la raccolta di circa 1800 firme, i commercianti avanzano l’ipotesi di una riapertura della via con delle fasce orarie per non disturbare la quiete dei cittadini e la regolamentazione dell’accesso con dei paletti automatici a scomparsa nel terreno. Oltre alla richiesta di portare la situazione di via Mazzini in discussione in uno dei prossimi Consigli comunali. Tornando a “Mazzini Futura” uno dei suoi obiettivi è quello di creare un workshop o tavolo di lavoro aperto a tutti all’interno di uno dei negozi della via. La durata potrebbe essere di una o due settimane per raccogliere testimonianze e fatti da chi vorrà partecipare ed elaborare idee e proposte. Il periodo non è ancora stato individuato, comunque dovrebbe essere attorno ai mesi estivi di giugno e luglio.

A partire da questa nuova svolta su via Mazzini, nata direttamente dai cittadini, alcuni dei quali avanzano dubbi sull’effettiva utilità di studi tecnici, grazie al nuovo format è possibile da oggi esprimere la propria idea sull’annosa questione della riapertura al traffico. Sono invitati tutti i cittadini, commercianti e amministratori a votare in maniera anonima al sondaggio del momento presente nel box qui a destra che chiede a tutti “Sei favorevole all’ipotesi di riapertura al traffico veicolare di via Mazzini?”. Buon voto e buona partecipazione a tutti.

 

 

 

 

5 Commenti

  1. Credo che per rianimare via Mazzini bisogna inizialmente portare un pò di vitalità, facendo intervenire le scuole con i ragazzi, e nel periodo estivo con i ragazzi del grest. Alto punto importante per me, verificare la possibilità di una copertura con pannelli trasparenti e poco impattanti con gli edifici, in modo che si possa utilizzare anche nel periodo invernale e di cattivo tempo. Inoltre i proprietari devono intervenire con una buona riqualificazione degli edifici, mantenendo o riportando le facciate degli edifici alla storicità del paese, non è pensabile che qualcuno possa investire in una attività con certe vetrine veramente deprimenti. Ultima cosa ma per me fondamentale, mai è poi mai aprire via Mazzini alla circolazione delle macchine, anzi andrebbe ampliato con la chiusura di via Piorta per creare un anello pedonale.

  2. L'attuale impostazione di via Mazzini e' purtroppo destinata al fallimento... Ok chiuderla al traffico ma e' assolutamente necessario caratterizzarla... A mio parere, ovviamente con i dovuti "incentivi" e rispettando gli equilibri, potrebbe essere destinata all'inserimento di piccole attività ristorative, pub, bar...rendendola "viva" sia di giorno che di sera. A Bussolengo hanno aperto recentemente alcuni ristoranti/ pizzerie ma in zone disparate..se ci fosse una concentrazione (ovviamente con un minimo di varietà nell'offerta) in una zona ben precisa..potrebbe essere anche un polo di attrazione non solo per i Bussolenghesi ma anche per chi viene da fuori paese.... Un esempio: l'attuale Village ex bengodi e' un polo di attrazioni non indifferrente ma nella sostanza ci sono una varietà di attività ristorative concentrate in qualche migliaio di metri quadri. Ancora: una volta la zona di sottoriva a Verona era quasi spopolata...oggi tra enoteche, osterie, tigellerie inframezzate da qualche negozio di antiquariato e abbigliamento di ricerca, e' anche una meta turistica...

    • Questo intervento sembra scritto qualche anno fa. Il bengodi non va più bene come una volta ma soprattutto sottoriva è tornata a essere morta. Perché ? A causa delle lamentele dei vicini che, anziché pensare che vivere in centro significa anche subire alcuni inconvenienti, hanno continuato a chiamare vigili etc . L'idea è stupenda, è tutto ciò che vorrei, ma sei certo che poi non succederebbe da noi quello che è successo in sottoriva ? Secondo me a molti (sciocchi) abitanti che il centro sia vuoto sta benissimo.

    • Sono certo che il riscontro sarebbe più che positivo... e non sono molto d'accordo su Sottoriva... Sicuramente da almeno il giovedì alla domenica e' ben frequentata... Poi ci sono tanti altri casi in varie cittadine dove ci si rimbocca le maniche e si fa di necessita' virtù ... La conformazione territoriale di Bussolengo per certi aspetti e' unica... Sembra di essere in piena pianura ... Ma improvvisamente ci affacciamo tra la valpolicella e la Val d'adige.. Ad esempio , oltre il "potenziamento" di via Mazzini sfrutterei maggiormente (magari per qualchei week end) tutta la parte panoramica che inizia dal monumento degli alpini fino alla curva prima della centrale idroelettrica... Quel tratto e' fantastico.. E rendendolo vivo con qualche mercatino tipico o a tema ( per esempio in questo periodo va di moda il commercio del vintage..) si potrebbe dar spazio a un area di Bussolengo poco conosciuta ( per chi non risiede nel nostro paese) ma di indiscutibile bellezza. Ovviamente sempre legata alla piazza e via Mazzini ... Creando una rete di iniziative commerciali uniche...( ad esempio vedi i box organizzati da Flover). Anche l'antiquariato o l'arte godono di un network non indifferente...tra l'altro per la maggior parte..di "spessore". Possibile che questi potenziali flussi di persone/ visitatori non possano apprezzare anche una via Mazzini alla stregua di una località facente parte ormai dell'hinterland del lago di Garda come e' in effetti Bussolengo? Per quanto mi riguarda (Sara' la mia forma mentis) io prospetterei per via Mazzini un vero e proprio "business plan" prevedendo un piano di sviluppo in 5 anni. ( purtroppo con la situazione congiunturale attuale non e' possibile prevederla a più ampio respiro..).. Ipotizzando, delle aperture mirate di attività che abbiano una sorta di " spina dorsale " unica...ovviamente con l'aiuto delle istituzioni e di chi vuole il bene del nostro paese. Good night see you soon ;-))

  3. Bisogna dare uno scossa a sto paese, siamo un paese vecchio , la piazza è sempre vuota e i giovani vanno altrove dove trovano più vita più animazione. ripeto : SIAMO UN PAESE VECCHIO ... riaprire via mazzini SUBITO .... diamo vita ai nostri negozi .... non viene più nessuno da noi ....

Lascia un Commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori.

*


Inviando questo messaggio si dichiara di aver letto il regolamento del forum e di accettarne le istruzioni.