Guida all’ascolto della musica

Intervista al Maestro violinista Andrea Testa, genovese residente a Verona, che ad ottobre inizierà a Bussolengo un interessante corso di educazione all’ascolto della musica classica.

Andrea Testa

Dopo il grande successo avuto sia a Verona e provincia che a Bussolengo presso l’Università popolare e negli incontri dei Martedì di San Salvar, riecco il maestro violinista Andrea Testa con la sua nota capacità di incantare l’uditorio. Suona e spiega, danza e mima come un attore provetto, suscitando fortissime emozioni, perché tutti siamo capaci di ascoltare la musica, ma non tutti siamo in grado di capirla.

Maestro quale significato di un corso così specifico? Forse perché abituati ad ascoltare la musica, non ne sappiamo un granché di cosa ci sia dietro le note? Lo sapevate che i nomi delle note della scala musicale sono stati inventati in Italia, e che in Italia si è svolta la prima opera musicale?

L’Italia era dunque il più grande riferimento per imparare la musica? Certo! I grandi compositori venivano in Italia ad imparare a comporre la musica. L’Italia ha insegnato musica al mondo per circa quattro secoli. Lo sapevate?

È dunque un ascolto intelligente quello che propone? Sì, la musica è un linguaggio e per comprendere questo linguaggio è necessario essere in possesso di elementi base di decodificazione, semplici meravigliosi elementi che permettono di godere dell’arte dei suoni, comprendere il mondo che ci circonda attraverso la bellezza della musica di tutti i tempi e di tutto il mondo. L’ascolto è la prima qualità per capire.

Le lezioni inizieranno la seconda settimana di ottobre. Data la grande richiesta da parte delle diverse utenze, lo stesso corso – di sei sedute a cadenza settimanale presso la Biblioteca civica – sarà ripetuto sia in orario pomeridiano, il lunedì alle 15,30, che serale, il giovedì, alle 20,30, proprio per permettere a tutti questa opportunità così interessante. Le iscrizioni: nella settimana da lunedì 10 settembre, di pomeriggio, a sabato 15 settembre al mattino, presso la biblioteca civica.

Lascia un Commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori.

*


Inviando questo messaggio si dichiara di aver letto il regolamento del forum e di accettarne le istruzioni.