Parola al capo lista di Zocca

Cinque domande per il capo lista del candidato sindaco Antonio Zocca. Risponde la dottoressa Maria Cristina Sandrin, 52 anni, titolare Studio “Servizi e Soluzioni per imprese”.

Maria Cristina Sandrin

Come si compone la lista della quale lei è a capo del coordinamento? Si compone di persone specializzate con specifiche competenze per agire nei campi che l’amministrazione richiede rispetto al programma prefissato. Pertanto Ospedale, ambiente, Bilancio, formazione. Sistema di gestione ed elaborazione dati, sociale e prima infanzia.

Quali sono i punti di forza del suo candidato sindaco? Il bilancio, tutti ne parlano perché hanno capito che fa presa, ma nessuno ha la preparazione tecnica per poterne parlare in termini di concretezza e articolazione. Nessuno dei candidati sa come affrontare il problema della spesa e il suo controllo, e nessuno ha una idea chiara del perché il bilancio produce più uscite che entrate. Noi abbiamo trovato i perché e le soluzioni, ma vogliamo farlo attraverso un confronto con tutti i candidati.

Dove avverte la maggiore urgenza di intervento per la collettività bussolenghese? La priorità sta nell’assoluto rimettere in ordine i conti di bilancio. Senza ciò tutto quello che dicono e promettono i candidati avversi rimangono solo delle grandi prese in giro, perché nessuno dice quali Business Plan ha fatto per realizzare quanto promesso e non vediamo budget che dimostrano la prevalenza del beneficio rispetto al costo. Dunque prima assestare i conti, dopodiché abbattere l’imposta sui rifiuti per proseguire con il risanamento dell’area Beni Montresor. Poche cose ma quelle che siamo sicuri di fare, che non tanti proclami che poi rimarranno come al solito, le solite promesse.

Il punto del programma del suo candidato sindaco che le sta più a cuore e che pretenderà venga affrontato in tempi celeri? Ripeto il bilancio. Dal bilancio dipende tutto il resto. Dove si va se non hai soldi? Prendi solo in giro la gente. Qualcuno ha la faccia tosta di millantare che i conti sono in ordine perché il bilancio chiude in pareggio. A parte la disquisizione sul perché segna il pareggio che è una cosa squisitamente tecnica, quello che la gente deve comprendere delle bugie che vengono raccontate, è che se i conti sono stati in ordine. Come mai il Comune è stato commissariato?

Quale sarà la vostra prima proposta come lista se vincerete alle elezioni? Assolutamente ridurre del 50 per cento l’imposta sui rifiuti e lottare per l’eccellenza dell’Ospedale di Bussolengo.

Un commento

  1. Complimenti alla sig.ra Sandrin, per curiosità personale come ho fatto con tutte le altre liste, ero presente alla sala civica quando ha dato una lezione di economia usando termini elementari per spiegare concetti un pò laborioso, ho finalmente capito, nel concreto, qualcosa di pù di bilancio. Anna Chiara

Lascia un Commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori.

*


Inviando questo messaggio si dichiara di aver letto il regolamento del forum e di accettarne le istruzioni.