Ultimi ritocchi al Consiglio

Nella riunione consiliare precedente all’ultima, convocata per discutere sull’Orlandi e la commissione speciale, nominate le deleghe e i lavori per la ciclopista.

Ciclopista dell'Adige

Prima del Consiglio speciale, convocato il 31 luglio, per formalizzare la commissione speciale per l’ospedale Orlandi, nel Consiglio di metà luglio sono stati nominati i consiglieri con i rispettivi incarichi (termine che sostituisce la vecchia “delega”). Enrico Vassanelli è il consigliere con l’incarico alle manifestazioni e agricoltura, Elisa Seeber alle politiche giovanili, Luciano Penna allo sport, Tiziano Ferrari all’associazionismo e volontariato, Katia Facci alla cultura e alle pari opportunità e Carlo Maraia al commercio.

Il punto successivo in Consiglio riguarda l’opera di completamento dell’anello tra la ciclopista del Sole e quella dell’Adige. Opera che come dichiara l’assessore Gilberto Pozzani sarà realizzata “attraverso il finanziamento di alcuni soggetti come Confindustria, Rete Camera di Commercio Verona, Confcommercio, Coldiretti, Api Industria di Verona, Istituto Regionale Ville Venete e Provincia di Verona” e che quindi non prevede costi per il Comune. La lunghezza complessiva arriva quindi a 150 chilometri complessivi per una percorso che è arrivato a toccare nei mesi estivi circa 23mila transiti. “Questo percorso – sottolinea Pozzani – potrà essere utilizzato anche dai portatori di handicap”.

Pur essendo in fase di studio di fattibilità, Pozzani porta all’attenzione il passaggio sul Progno dei Santi. E all’osservazione del consigliere d’opposizione Stefano Ceschi sui possibili costi che il Comune dovrebbe prendersi carico, Pozzani ribadisce come sia prevista a carico del Comune solo “la manutenzione dei percorsi ciclabili realizzati sulle strade comunali. Credo che questo progetto valga la pena sostenerlo come iniziativa in quanto se siamo bravi il tornaconto sul territorio potrebbe essere ampiamente ripagato da questo nostro sforzo”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3 Commenti

  1. Leggo con piacere delle proposte di nuove piste ciclabili presentate da Pozzani. Bene, ma che ne facciamo delle esistenti se non vengono curate adeguatamente? 1. da tempo la fontana che si trova sulla ciclabile del sole sopra Pol è rotta. Parecchi ciclisti anche stranieri si fermano per un ristoro invano. Era rimasta chiusa da Settembre dell'anno scorso. 2. a chi compete lo sfalcio lungo la ciclabile zona San Vito? Speriamo saluti.

  2. Ma come scrivete, fasì angosa.

    • Signor bambo, se vuole scrivere alla redazione per consigli più costruttivi rispetto al suo "fasì angosa", l'indirizzo è redazione@ilbussolenghese.it.

Lascia un Commento

I campi con il simbolo * sono obbligatori.

*


Inviando questo messaggio si dichiara di aver letto il regolamento del forum e di accettarne le istruzioni.